martedì 14 maggio 2019 - 15:40
Quando il calcio diventa un affare privato
Semplicemente vergognoso! Solo così, si può definire la decisione presa dal Consiglio Direttivo della Lega_B, di annullare lo svolgimento dei playout. Giusto per ricordare i distratti, solo qualche ora prima di questa folle delibera, il Tribunale Federale FIGC, retrocedeva, per illecito amministrativo, la Società dell´US Palermo all´ultimo posto della classifica della Serie B, di fatto, riscrivendo la stessa, e con la conseguente retrocessione in Serie C della squadra siciliana. La riscrittura della classifica, faceva salire al quart´ultimo posto proprio il Foggia Calcio che, a 37 punti, acquisiva, secondo le regole stabilite ad inizio campionato, il diritto a giocare il playout contro la Salernitana a 38 punti, e che avrebbe decretato la permanenza in B dell´una o dell´altra squadra. Ed eccoci alla delibera "scandalo" del Consiglio Direttivo della Lega_B, il cui Presidente Balata Mauro, il Vice Presidente Marco Mezzaroma (proprietario con Lotito della Salernitana) ed altri tre Consiglieri, partoriscono l´idea di annullare i playout, e con tanto di delibera votata da loro stessi! Potrei sbagliarmi, ma credo che neppure nelle "dittature" del Sud America avvenissero tali fatti, con tanto di modifica delle regole in corso, semplicemente pazzesco! Altro che conflitto di interesse del Berlusconi con le sue tivu´ nei dibattiti politici degli anni ´90 e 2000. Qui stiamo parlando di un "signore" che pensa di essere il proprietario del sistema calcio italiano, e mi riferisco a Claudio Lotito, socio con Mezzaroma della Salernitana e proprietario della Lazio, e che, con un una "marcatura" ad uomo, degno del miglior difensore di tutti i tempi, riusciva a convincere il Pres. Balata Mauro ed i Consiglieri presenti, chiaramente non considero il Vice Presidente Mezzaroma in quanto il conflito d´interesse era ben rappresentato dalla presenza proprio di Lotito, della "bontà" dell´idea nell´annullare i playout. Tutto molto squallido! Se a qualcuno viene in mente di andare sul sito della Lega_B, a fianco dello Statuto, la stessa Lega_B, presenta il proprio "Codice Etico" basato su valori e principi che caratterizzano il campionato attraverso comportamenti, linguaggi, attività e rapporti tra le persone. Ma non solo, prosegue dicendo che la vita della Lega_B deve essere caratterizzata dall´osservanza della legge e della normativa federale, con onestà, integrità, correttezza e buona fede, nel rispetto degli interessi legittimi delle Associate. Il passo paradossale rispetto al "golpe decisionale" avvenuto, è quando dice che "la Lega_B vigila con attenzione sull´osservanza del codice etico"! Mi chiedo, chi dovrebbe vigilare? Gli stessi soggetti che hanno deliberato l´annullamento dei playout? Quando si parla di ridare credibilità al calcio italiano, e gli esempi negativi sono innumerevoli, si dovrebbe depurare quello che consideriamo lo sport più bello del mondo, da quei virus che ne minano la credibilità, e quei virus, sono proprio quei soggetti che disprezzano le più elementari regole del diritto, e che si arrogano il potere di far tutto sapendo di restare impuniti! Scrivo questa discussione, da tifoso del Foggia Calcio, oltre che da giornalista, si, avete capito bene, perchè si può essere giornalisti e tifosi, purchè obiettivi, senza la necessità di scrivere comportamenti etici che puntualmente vengono disattesi! La decisione presa annullando lo spareggio per la permanenza in B ha semplicemente offeso la Città di Foggia, i suoi abitanti, i suoi tifosi e l´intera Provincia, ed il tutto per avvantaggiare la Salernitana del "signor Lotito"! Mi rivolgo alle massime autorità sportive, al Presidente FIGC Gravina, al Presidente del Coni Malagò, alle istituzioni di questo paese, al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte , che peraltro, è nativo della Provincia di Foggia, il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, chiedendo di ripristinare le regole di un giuoco, che forse, tanto giuoco non è, visto i tanti interessi economici che circolano nel mondo del calcio. Chiedo che vengano rimossi dai loro incarichi questi personaggi, che hanno dimostrato tutta la loro incapacità a rivestire tali ruoli, evidenziando un grado di inconscienza elevatissima, infischiandosene degli effetti della delibera in tema di ordine pubblico. E vi spiego il perche! Se il Consiglio Federale della FIGC dovesse ripristinare i playout, e la Corte di Appello Federale confermare la retrocessione del Palermo, quali problematiche di ordine pubblico potrebbero nascere in un playout tra Foggia e Salernitana? Situazione diversa si potrebbe verificare nel caso di un Palermo in B, ma penalizzato nei punti, ed il Foggia Calcio con il vedersi riconosciuto quel punto in più pendente in un Ricorso innanzi al Collegio di Garanzia del Coni, e la conseguente retrocessione diretta della Salernitana in C con un playout tra Foggia e Venezia, o per caso, il signor Lotito è già a conoscenza dell´esito del Ricorso del Foggia Calcio, con ben quattro giorni di anticipo sull´Udienza fissata per il giorno 17 di maggio presso il Collegio di Garanzia del Coni? Siamo seri, ma veramente tutti, ridiamo credibilità a questo sport ripristinando le più elementari regole del diritto, oltre che del buon senso, con il coraggio di chi veramente dimostra di saper governare! Non mi aspetto risposte, ma fatti! Evviva il "calcio pulito" e "senza ombre"!

A cura di:

Stefano Bucci

, , , , , , , , , , , , , , ,

, , , , , , , , , , , , , , , .




La Redazione
(redazione@calciofoggia.it)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI