venerdì 12 aprile 2019 - 12:02
Grassadonia: "Chiunque entrerà in campo dovrà avere l´atteggiamento giusto"
A seguito della rifinitura odierna, il tecnico Gianluca Grassadonia ha dichiarato ai microfoni della stampa quanto segue:

"Quando si lavora con maggiore serenità, l´entusiasmo cresce ed i 3 punti ci hanno fatto stare sicuramente meglio. La svolta è sempre la prossima gara, con lo Spezia era importante come con il Livorno, ma la gara di domani al momento è la più importante. Concordo con le parole di Pietro, domani giocheremo una battaglia, dobbiamo avere l´atteggiamento di essere sempre in gara senza arrivare mai secondi sul pallone... è una finale.
Questa è una gara determinante perchè è uno scontro diretto, dobbiamo fare il risultato e se dovessimo fare bottino pieno si aprirebbero nuovi scenari. Il Venezia ha fisicità, cattiveria ed esperienza. Tocca a noi non essere da meno. E´ fondamentale che la gente veda che la squadra dia tutto, senza risparmiarsi. La partita di domani è fondamentale, dobbiamo avere l´atteggiamento da squadra che deve salvarsi e la complicità giusta tra i reparti. Le condizioni dei ragazzi sono buone, tranne: Ngawa; Tonucci; Marcucci; Camporese e Cavallini.
Non voglio pensare in negativo e dobbiamo sovvertire i pronostici, andremo oltre facendo prevalere il noi mettendo da parte l´io. Chiunque subentrerà dovrà pensare a salvare il Foggia con l´atteggiamento giusto.
In queste partite non ha importanza chi c´è o non c´è, dobbiamo fare il Foggia... che è una squadra pronta e matura. Cristian ha cominciato la settimana da lunedì, mentre Marco ha un problema ad una costola che si trascina da un po´. Abbiamo lavorato su un paio di situazioni che il Venezia è solito sfruttare.
C´è bisogno di grande dinamismo da parte di tutti. Abbiamo Greco, che torna dalla squalifica ed è molto importante per noi. Il Foggia deve sempre fare la partita, ovunque va, la dobbiamo vincere dal punto di vista dell´atteggiamento e se non dovessimo riuscirci non bisognerà perdere.
Mi porto dietro dalla partita con lo Spezia tutti gli atteggiamenti emotivi della squadra e mi auguro di vedere domani tutto ciò che abbiamo provato nel corso degli allenamenti. Matarese è un calciatore che sarà determinante fino alla fine. Ci sono giocatori che giocano meglio in fase di non possesso. Se un calciatore non spinge in campo mi facilita le scelte.
"

Antonio Umbriano
(antonio.umbriano@gmail.com)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI