giovedì 1 novembre 2018 - 19:25
Ranieri: "Spero di poter aiutare il Foggia ad arrivare più in alto possibile"
Nelle ultime due gare è partito da titolare, disputando anche ottime prestazioni e ritagliandosi così un posto nel reparto difensivo. Meglio di così non poteva andare per Luca Ranieri, giovanissimo difensore del Foggia, alla sua prima esperienza tra i professionisti. Queste le sue parole nella conferenza infrasettimanale a cavallo tra la gara appena giocata a Cittadella e quella da disputare sabato contro il Brescia allo Zaccheria: "Sto attraversando un momento felice dal punto di vista individuale, finalmente dopo un po´ di mesi di duro lavoro sono risucito a guadagnare qualche spazio in più. Purtroppo non è un buon momento per il reparto difensivo, dato che siamo la peggior difesa del campionato, anche se non meritiamo di esserlo. Cercheremo in allenamento di migliorare sempre di più e non subire così tanti gol. Inizialmente per me non è stato facile fare subito il grande salto da primavera a prima squadra e ho trovato molte difficoltà. Mi sono allenato molto e ho lavorato sodo, riuscendo a mettermi in mostra, e dopo due mesi finalmente sono riuscito a conquistare un po´ più di spazio e a giocare qualche partita. Contro il Lecce era una partita importante, tra le più sentite del campionato, specialmente da parte dei tifosi. Sono arrivato abbastanza tranquillo al match anche perchè ho saputo solo due ore prima che sarei partito tra i titolari. Me la sono giocata e per fortuna o per bravura è andata bene. Secondo me siamo tutti importanti, dal primo all´ultimo, sia chi gioca tutte le partite e sia chi gioca soltanto un minuto in tutta la stagione. Dalla gara col Cittadella ne usciamo con una forte consapevolezza dei nostri mezzi, abbiamo fatto una grandissima partita. Oggi abbiamo preparato quella contro il Brescia e siamo pronti ad affrontarli per conquistare i tre punti. Stiamo studiando l´avversario, abbiamo visto come giocano ma nient´altro, domani continueremo a mettere a punto la preparazione perchè il risultato di sabato è fondamentale, anche in vista della sosta che ci sarà dopo, bisogna vincere quasi a tutti i costi. Questo è il mio primo anno tra i professionisti, la serie B è un campionato fortemente competitivo, ma anche molto strano. Credo che tutte le squadre siano competitive, magari chi è in vetta alla classifica è più in forma rispetto a chi è un po´ più indietro, e quindi si ritrova in coda, però son tutte squadre forti da affrontare dando il massimo, come se fosse sempre una finale. I pareggi contro il Lecce e il Cittadella hanno grande valore, secondo me c´è stata una grandissima reazione sotto tutti i punti di vista, ed è un peccato aver conquistato solo due punti in queste partite, meritavamo sicuramente qualcosina in più. Ora abbiamo voltato pagina con la consapevolezza di aver fatto due grandi prestazioni e siamo pronti per sabato. C´è grande positività e siamo abbastanza felici ma c´è anche un po´ di rammarico per non aver vinto almeno una delle due partite. Con i compagni di reparto ho un rapporto bellissimo, prima della partita mi hanno dato molti consigli tra cui innanzitutto quello di divertirmi, e poi di stare tranquillo e giocare con serenità perchè le cose le sapevo fare. Spero di essere all´altezza di questa squadra e di aiutare il Foggia ad arrivare più in alto possibile".

Francesco Ricci
(f.ricci@calciofoggia.it)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI