venerdì 5 ottobre 2018 - 18:25
Grassadonia: "Ascoli avversario difficile che verrà a giocarsela a viso aperto"
Queste le parole di mister Grassadonia nella conferenza stampa alla vigilia di Foggia-Ascoli: "La squadra sta crescendo, ha fatto una buona partita a Benevento ma adesso dobbiamo accantonarla perchè arriva un avversario in forma che proviene da tre risultati utili consecutivi, e ci renderà la vita difficile come faremo noi con loro. Si tratta di una squadra aggressiva, allenata molto bene, che verrà a giocarsela senza troppi difensivismi, quindi prevedo una partita aperta. Noi dovremo essere bravi a riprodurre quanto fatto in questi giorni. Si può fare risultato con chiunque e bisogna avere la giusta mentalità che ci permetta di avere il giusto approccio alla gara. Le partite sono situazionali, a Benevento abbiamo recuperato dopo lo svantaggio, mentre con Palermo abbiamo perso dopo essere passati in vantaggio. Dobbiamo essere bravi a dare intensità. Galano e Busellato rappresentano la svolta? No, perchè a Pescara, anche con Chiaretti ed Agnelli abbiamo fatto un´ottima partita, nonostante la sconfitta. Avere una rosa ampia mi permette di avere più scelte a disposizione. Kragl? Cerchiamo di recuperarlo, vedremo, non è ovviamente al 100% ma abbiamo un altro giorno a disposizione, poi valuteremo. Purtroppo aver giocato tre gare in sette giorni ha portato qualcuno ad affaticarsi di più, e per questo potremmo anche ipotizzare un po´ di turnover, con qualche cambiamento, ma valuteremo tra oggi e domani, mi porto ancora qualche dubbio che scioglierò alla fine. Se non dovesse giocare Kragl non è nemmeno escluso che si possa cambiar pelle e giocare con un modulo differente. Rizzo? Sta lavorando e sta crescendo, Busellato anche, ed è recuperato. Rubin si aggregherà la prossima settimana. Abbiamo lavorato sulla situazione globale e dal punto di vista mentale, la classifica adesso è migliore ma siamo ancora ultimi e quindi dobbiamo fare punti. Cerchiamo sempre di correggere le cose negative che rivediamo dopo le partite che giochiamo, ma ovviamente in campo esistono anche gli avversari. Noi sappiamo di essere forti e abbiamo rispetto per gli avversari, andiamo a giocarcela con tutti, con la nostra idea, la nostra convinzione, senza paura ma con tanto rispetto per gli avversari. Con i ragazzi sono un tipo molto pesante, pretendo molto e non mi accontento mai, cerco sempre di migliorare e di trovare nuove soluzioni e di provare a dare alla squadra la capacità di poter cambiare anche in corso d´opera. La serie B è equilibrata, quindi ci sono molte insidie, restiamo coi piedi per terra".

Francesco Ricci
(f.ricci@calciofoggia.it)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI