venerdì 13 aprile 2018 - 20:58
Cosmi: “Abbiamo sbagliato approccio. Merito di Stroppa se il Foggia va così ora”
Le parole di Cosmi nella conferenza stampa post Foggia-Ascoli:

“Non abbiamo la partita che avremmo voluto giocare. Quando capitano queste cose devi fare questa analisi: o tu non hai approcciato bene la partita o gli avversari sono imprendibili. Quando si perde bisogna saper accettare le sconfitte. Abbiamo sbagliato l’approccio come a La Spezia dove però eravamo riusciti a pareggiare in extremis. Oggi invece abbiamo subito due gol in maniera ingenua e forse è anche poco definirli ingenui, perché non si può prendere il gol al 45’ prima della ripresa. Poi nel secondo tempo ci eravamo guadagnato un rigore che non c’è stato e dato sul ribaltamento c’è stato rigore ed espulsione, passando da un possible 2-1 ad un 3-0 con inferiorità numerica. È difficile che nelle partite si pari un calcio di rigore e si subisca gol sull’angolo seguente. Il primo tempo lo abbiamo pagato caramente. Il secondo tempo lo abbiamo invece perso negli episodi.

Non parlo degli altri e guardo in casa mia. Voglio salvarmi. Il campionato è pieno di sorprese. Credo Stroppa non meritasse di essere messo in discussione perché ha portato il Foggia in B e poi serve adattamento alla categoria. Nel girone di andata forse questa partita probabilmente avrebbe rischiato di essere ripresa, ma oggi è venuta fuori per merito di Stroppa e dei calciatori che hanno capito la categoria.

Non pensavamo di vincerle tutte. Venivamo da tre vittorie ed un pareggio. È normale che potessimo incontrare difficoltà oggi, ma non mi è piaciuto il primo tempo.

Di bello c’è che rigiochiamo tra due giorni e non cè tempo per piangere su questa partita.

Nel calcio non è il numero dei giocatori che difende a fare la differenza, ma come ti posizioni. Abbiamo sbagliato sul primo non facendo la giusta lettura perché doveva uscire qualcuno su Agazzi, ma il secondo è imperdonabile per come abbiamo creato i presupposti per subire gol.

L’inserimento di Kanouté e Cherubin nella ripresa erano stati positivi ma abbiamo perso tutti gli episodi.

Qualche giorno fa abbiamo visto squadre memorabili non superare la metà campo e può succedere anche all’Ascoli, dopo diverse partite di successi, di sbagliare un primo tempo. La svolta della partita è stato il secondo gol, perché se fossimo rientrati nello spogliatoio con un solo gol di svantaggio sarebbe stato diverso secondo me.

Ho rivisto più gli errori che abbiamo fatto noi che non il rigore non dato per il fallo su Monachello.

Varela aveva fatto molto bene in queste ultime partite ma oggi non ha trovato gli spunti giusti e quando è andato in possesso di palla è stato forse un po’ troppo precipitoso. Non ha giocato al top solamente lui, altrimenti lo avrei sostituito ed avrei risolto.

Ho scritto un libro ed ho vinto il “Premio bancarella”, ma il mio lavoro è allenare e non fare musica, anche se mi piace molto. Oggi lo spartito però non è andato bene”.

Armando Borrelli
(arbo93@gmail.com)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI