venerdì 12 gennaio 2018 - 01:47
Cittadella, Liviero: “Sono reduce da un infortunio al ginocchio, perciò ero svincolato"
Stefano Marchetti è stato di parola. «Ma io lo sono sempre», finge di schermirsi. Il d. g. del Cittadella aveva detto che a strettissimo giro di posta avrebbe chiuso per un terzino sinistro, al termine di una trattativa condotta a fari assolutamente spenti, «come piace a me». Ed eccolo qui, il nuovo arrivato: è Matteo Liviero, trevigiano di Castelfranco, 24 anni.
«Ero svincolato perché, dopo un infortunio al ginocchio, ho deciso di rescindere il contratto per curarmi per conto mio, senza dover affrettare i tempi. Sono contento della scelta fatta: per due mesi mi sono allenato con il Giorgione, seguendo un programma specifico di rinforzo, e in un centro di recupero di Cesena. Quanto ci vorrà per tornare al top? Cerco di fare qualcosa in più ogni giorno, vediamo». L’operazione che l’ha portato sotto le Mura ha preso avvio nel corso delle vacanze di Natale. «Mi ha contattato il direttore, che già mi aveva seguito. Io abito a 10 minuti da Cittadella e, anche se sono stato qui solo da avversario, conoscevo già l’ambiente e alcuni giocatori come Pasa, Lora e Camigliano, mio compagno nella Juve Stabia». In questi giorni di “mercato”, accostato anche al Palermo, riguardo alle sue caratteristiche tecniche spiega: «Ho cominciato come esterno alto e negli anni sono arretrato a fare il terzino: credo di essere portato soprattutto per la fase offensiva, ma con il tempo mi sono applicato in quella difensiva».

Fonte: Mattino di Padova

Francesco Ricci
(f.ricci@calciofoggia.it)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI