lunedì 4 dicembre 2017 - 19:53
Avellino, Novellino: “Ero incazzato con me stesso, serve coesione non fischi”
Un risultato che lascia tanti interrogativi sul rendimento casalingo dell’Avellino che non vince più dallo scorso 24 ottobre quando i lupi superarono la Pro Vercelli. Doveva essere vittoria ed è arrivato un misero pari per contro il Carpi. Questa l’analisi in sala stampa di Walter Novellino: “Credo che la squadra abbia espresso un ottimo primo tempo e abbiamo pagato un periodo no. Poi ho tolto unb Bidaoui stanco inserendo Matteo Ardemagni; si è pagata la stanchezza anche di un campo pesante. Ritengo che la gara abbia mostrato dei segnali di ripresa ma il bicchiere è mezzo pieno.” Sulla prova di Bidaoui: “Stiamo lavorando in maniera tale che la squadra ha risposto alla grande con i nostri giocatori. Abbiamo preso goal dimostrando poca attenzione. Ho messo Camarà perchè mi serviva un uomo che mi saltasse l’uomo.”

A fine gara Novellino ha mostrato segnali di nervosismo all’indirizzo della Montevegine ma il tecnico di Montemarano getta acqua sul fuoco: “Io non gioco per il pareggio. Non ho detto nulla, mi sono incazzato con me stesso. Ne ho perse di partite ma le ho anche recuperate. Cerco di lavorare al meglio per la società che cerca di portare quante più persone allo stadio a sostenerci. Non serve fischiare”

Sull’assenza di vittorie dallo scorso ottobre chiude: “Nelle difficoltà siamo usciti fuori con gare come a Perugia e a Frosinone. Spero di tornare a giocare bene in casa.”

fonte: sportavellino.it

Francesco Ricci
(f.ricci@calciofoggia.it)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI