sabato 12 agosto 2017 - 22:58
Giampaolo: "Il Foggia ci ha costretto a dare il massimo"
Ecco le parole di mister Giampaolo dopo la partita di Tim Cup:

"Le differenze in queste partite di Coppa Italia sono marginali. Il Foggia è un´ottima squadra che ha qualità, conoscenza e tecnica. Le partite devi sudartele e devi faticare. Il Foggia sapeva palleggiare e ci ha costretti a fare una partita di livello. Credo che abbiamo una condizione fisica migliore nei 95 minuti. Loro sono calati parecchio mentre noi abbiamo continuato sugli stessi ritmi. Kowniacki ha fatto gol ed è stato bravo a portarsela a casa con una prestazione dignitosa sul piano del collettivo.

Praet a me è piaciuto e deve essere convinto, ma qualcuno deve giocare mezzala perché abbiamo troppi trequartisti. Credo che lui possa diventare anche un grande play. Ha avuto una buona disponibilità perché sa giocare, corre e si mette a disposizione del collettivo. Deve avere la fiducia giusta per giocare lì. Schick andrà via e l´ho detto in tempi non sospetti. Ora è un giocatore della Samp e non so cosa succederà e quando eventualmente sarà disponibile per giocare con noi.

Abbiamo bisogno di qualcuno in attacco. Non perché non abbia fiducia in quelli che ho ma le partite si vincono con quelli bravi in avanti.

Il Foggia ci ha impegnato ma ha trovato una Samp che ha fatto una buona gara e sa fare le cose. La solidità viene scalfita dalla qualità dell´avversario. So cosa possono darmi i calciatori della rosa che ho a disposizione. I difensori senza gli altri diventerebbero più vulnerabili. Le qualità individuali devono arricchire il valore della squadra.

Caprari è un calciatore che deve consolidare l´autostima e crescere perché ha numeri, fondamentali e tecnica. Spero che la Sampdoria, un club di livello, possa aiutarlo in questo e possa migliorare in questi profili. Kownacki è giovane e deve migliorare in tante cose. Schick aveva qualità ed è cresciuto fisicamente mentre Kownacki fisicamente è meglio strutturato ma è un giocatore di profondità e finalizzazione e non di palleggio e gioco di squadra. Ora non è un calciatore forte ma potrebbe diventarlo in futuro".



Armando Borrelli
(arbo93@gmail.com)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS LEGA PRO
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI