venerdì 19 maggio 2017 - 13:27
Foggia, mister Stroppa: "Mazzeo sarà il nostro attaccante in B. Rinnovo? Manca solo la firma"
Le parole di mister Stroppa in conferenza stampa in vista del match di Supercoppa contro la Cremonese:

“Il girone della Cremonese sembrava già deciso, l’Alessandria aveva un grande vantaggio. Poi la Cremonese ha avuto un percorso incredibile e ha meritato la B. Supercoppa? Affrontiamo una squadra di assoluto livello, da temere indipendentemente da chi scenderà in campo, esperta, con un allenatore importante che stimo tantissimo. Il valore? Il blasone di potersi confrontare con le squadre più forti degli altri gironi. Vogliamo vincere questa coppa, la squadra si sta allenando bene, non c’è la stessa tensione del finale di stagione, ma c’è la volontà di giocare con determinazione. Distrazioni di mercato? Da quello che leggo tutte false, non è il periodo giusto. Alla società non ho dato nessun nome, i calciatori devono essere tranquilli. A gennaio ho dato dei nomi, appena finisce il campionato farò lo stesso, ci sono tanti aspetti da valutare. Per il resto non entro nel merito, il portafoglio non è il mio. È un lavoro fatto a tre con Colucci e Di Bari, ci sono anche i presidenti. Mi aspettavo più entusiasmo allo stadio, più presenze. Potevano dare molto più importanza alla partita stessa, una cornice al quale ci stavamo abituando. Rinnovo? Non ho firmato ancora. Incontro? Non ci sono date, ma non penso ci siano problemi, siamo d’accordo con tutto, c’è solo da firmare. Abbiamo voglia di giocare, la squadra mi sorprende ogni giorno e mi rende orgoglioso, ha una mentalità vera, professionale. Mazzeo e Vacca premiati agli Italian Sport Awards? Strano non vedere nessun difensore. Agnelli è stato un valore aggiunto nello spogliatoio, Vacca è un giocatore straordinario e lui non si rende conto del suo livello, Mazzeo ha parlato poco ma ha fatto delle cose straordinarie, il centravanti perfetto. L’attaccante dell’anno prossimo titolare sarà Mazzeo, è un giocatore straordinario sotto tutti gli aspetti. È un giocatore imprescindibile per il mio modo di giocare e non parlo dei 21 gol che ha fatto. Ha una capacità di far giocare la squadra e di muoversi che non ce l’ha nessuno, lavora, corre, si sacrifica, non molla mai. Perché devo pensare ad altri attaccanti? Poi parliamo del capocannoniere del campionato che è stato fuori nove partite. Empereur l’unico indisponibile, Martino e Faber sono acciaccati. Serie B? Mi aspettavo che il Frosinone salisse direttamente, è un campionato difficilissimo che ti riserva grandissime sorprese”.

foto: federico antonellis

Attilio Scarano
(Atilio93@hotmail.it)
NEWS FOGGIA CALCIO
NEWS SERIE B
NEWS DILETTANTI
NEWS GIOVANILI